ROBERTO BOLANO

772533361.jpgIl secondo scrittore che ci accompagnerà nel nostro viaggio in Cile sarà Roberto Bolaño, di cui leggeremo Puttane assassine.

Roberto Bolaño, scrittore prematuramente scomparso e considerato il più importante della sua generazione di latinoamericani, è stato itinerante nella vita come nella narrativa tra il suo continente e l’Europa e l’Africa. Un critico francese ha definito il suo talento un fenomeno tra Tarantino e Borges.

Nato a Santiago del Cile nel 1953 e morto a Barcellona nel 2003, nel pieno di una vita d’artista complicata dalle vicissitudini dell’esistenza, e di una creazione incessante, interpretata anche come stimolo e provocazione. Complicatezza che si scopre essere l’ingrediente fondamentale di quello che nel mondo letterario spagnolo è diventato il “mito Bolaño”.

Per saperne di più: il sito ufficiale (in spagnolo).

167057123.jpgPuttane assassine è una raccolta di 13 racconti (che potrebbero formare un’unica biografia degli incontri verosimili o veri che capitano a un esule in fuga), in cui Bolaño è contemporaneamente il cronista di una quotidianità assurda, frantumata e inconsapevolmente crudele, e il visionario capace di spingere le situazioni vertiginosamente verso la morte, il sogno, l’attesa di catastrofe, l’allucinazione o il gioco intellettualistico. Di girovagare senza pace tra la crudeltà, il sentimentalismo e i desideri del nostro caos giornaliero.

Interessante introduzione al libro il ricordo di Jorge Herralde, suo editore e amico di una vita.

L’INCIPIT:

“Così va il mondo, Mauricio Silva, detto l’Occhio, aveva sempre cercato di sottrarsi alla violenza anche a rischio di essere considerato un vigliacco, ma alla violenza, alla vera violenza, non ci si può sottrarre, almeno non noi, che siamo nati in America Latina negli anni cinquanta, noi che eravamo sui vent’anni quando morì Salvador Allende..

Il caso dell’Occhio è paradigmatico ed esemplare e forse non è ozioso tornare a ricordarlo, soprattutto ora che sono passati tanti anni.”

BIBLIOGRAFIA:

  • Consigli di un discepolo di Jim Morrison a un fanatico di Joyce (1984), romanzo scritto insieme ad Antoni García Porta.
  • La pista di ghiaccio (1993), romanzo.
  • La letteratura nazista in America (1996), romanzo.
  • Stella distante (1996), romanzo breve.
  • Chiamate telefoniche (1997), racconti.
  • I detective selvaggi (1998).
  • Amuleto (1999), romanzo breve.
  • Monsieur Pain (1999), romanzo.
  • Notturno cileno (2000), romanzo breve.
  • Tres (2000), poesie.
  • Los perros románticos. Poemas 1980-1998 (2000), poesie.
  • Puttane assassine (2001), racconti.
  • Anversa (2002), romanzo.
  • Un romanzetto canaglia (2002).
  • Il gaucho insostenibile (2003), racconti brevi.
  • Entre paréntesis (2004), saggi, articoli, discorsi e interviste.
  • 2666: la parte dei critici, la parte di Amalfitano, la parte di Fate (2004), romanzo (postumo).
  • La universidad desconocida (2007), poesie (postumo).
  • El secreto del mal (2007), racconti (postumo).
ROBERTO BOLANOultima modifica: 2008-08-28T16:13:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento