IAN MC EWAN

Il gruppo ha letto: L’amore fatale – incontro 8 maggio 2007

9ac6f5db69c4871a7b6f125d5f8fd9ed.gifIan Mc Ewan è nato nel 1948 ad Aldershott e ha seguito il padre, uno scozzese militare di carriera, Singapore e a Tripoli. Rientrato in patria negli anni ’60, e lasciata la famiglia, ha viaggiato molto per conto suo e ha cominciato a scrivere racconti sotto la guida di Malcom Bradbury e Angus Wilson, pubblicando su riviste. Il suo primo libro di racconti, accolto da un notevole consenso critico è stato Primo amore, ultimi riti (First love, last rites, 1975). Le problematiche affrontate nei vari componimenti concernono l’iniziazione sessuale dei giovani. Il sesso e la perversione sono tematiche che si incontrano anche negli scritti successivi di McEwan come metafora di una realtà caratterizzata dalla completa assenza di valori e dal vuoto esistenziale. La prima pubblicazione è seguita nel 1978 da una nuova raccolta di racconti, Fra le lenzuola, e dal romanzo Il giardino di cemento (The cement garden, 1978). Tre anni dopo viene dato alle stampe il romanzo Cortesie per gli ospiti (Comfort of strangers, 1981). Nel 1988 viene tradotto in italiano Bambini nel tempo (Child in time, 1987). Il romanzo è seguito da Lettera a Berlino (The innocent, 1990), Cani neri (Black dogs, 1993), dal libro per ragazzi L’inventore di sogni (The daydreamer, 1994), L’amore fatale (Enduring love, 1997), Amsterdam (1988), Espiazione (Atonement, 2001), Sabato (Saturday, 2005), Chesil Beach (2007). McEwan vive oggi a Oxford.

9cb747ffb29e54e0f91ba6ab5dff989a.jpegL’amore fatale 

Un pallone aerostatico travolto da un improvviso colpo di vento plana su un prato verdissimo tra Oxford e Londra. Un uomo anziano cerca di scenderne ma rimane impigliato in una fune e alcuni soccorritori tentano di aiutarlo, uno di essi morirà. La scena è agghiacciante perché imprevista e assurda nella sua realistica successione. Parte da qui questo romanzo di McEwan sull’amore e le sue ossessioni, da una disgrazia che sconvolgerà la mente di Jed Parry, un torvo giovanotto con manie religiose e vittima di una vera patologia erotica. A farne le spese è Joe Rose, divulgatore scientifico, uomo fragile e deluso, una tranquilla convivenza con la bella Clarissa, e che adesso è costretto a mettere in discussione la propria vita. Jed Parry si è follemente innamorato di lui ed è convinto di esserne ricambiato. Con ironia sottile e un gusto della comicità del tutto nuovo, Ian McEwan dipinge questo amore omosessuale assoluto: un’ossessione assurda e grottesca oppure la forma più pura di devozione e passione? E allora: cos’è l’amore? Esiste un amore che non sia estremo e che sia autentico?

  4d8053560c8908e2f54e793099e0d443.jpg

Nel 2004 dal libro è stato tratto il film Enduring love, L’amore fatale, diretto da Roger Michell, con Daniel Craig, Rhys Ifans e Samantha Morton.

“L’innamoramento è sempre un’esperienza estrema: quando ci si innamora, l’altro diventa un’ossessione” (Ian McEwan) 

E’ appena uscito presso Einaudi l’ultimo romanzo di McEwan, Chesil Beach.
In Inghilterra “i rapporti sessuali incominciarono nel millenovecentosessantatre”, “tra la fine del bando a “Lady Chatterley” e il primo ellepi dei Beatles”. La giovane coppia protagonista del nuovo romanzo di lan McEwan patisce invece gli ultimi fuochi di un clima diffuso di repressione sessuale. La prima notte di nozze, e prima esperienza sessuale per entrambi, scocca infatti alla vigilia di quell'”annus mirabilis”. Tutto avviene in appena due ore, in un antiquato hotel vicino alla celebre spiaggia di ciottoli di Chesil Beach. I due sposi stanno cenando in camera, ma già pensano a quello che accadrà più tardi. Edward è un ragazzo di provincia laureato in storia, indeciso se continuare la carriera accademica o lavorare nell’azienda del padre della sposa. Finalmente farà l’amore con Florence: è piuttosto nervoso e sa, per sentito dire, che deve cercare di controllarsi per non concludere troppo in fretta. Florence prova una profonda repulsione per il sesso, un misto di opprimente solitudine e vergogna; ma è ben attenta a mantenere le apparenze di un matrimonio felice e perfetto, ansiosa di non deludere Edward.
Ma quello che succederà di lì a poco segnerà per sempre il destino di entrambi…
Recensione di Irene Bignardi su Repubblica

Bibliografia
Romanzi:
Il giardino di cemento (The Cement Garden 1978)
Cortesie per gli ospiti (The Comfort of Strangers 1981)
Bambini nel tempo (The Child in Time 1987)
Lettera a Berlino (The Innocent 1989)
Cani neri (Black Dogs 1992)
L’amore fatale (Enduring Love 1997)
Amsterdam (1998)
Espiazione (Atonement 2001)
Sabato (Saturday 2005)
Chesil Beach (On Chesil Beach 2007)

Racconti:
Primo amore, ultimi riti (First Love, Last Rites 1975)
Fra le lenzuola e altri racconti (In Between the Sheets 1978)

Narrativa per ragazzi:
R
ose Blanche (non pubblicato in Italia 1985
L’inventore di sogni (The Daydreamer
1994)

sito ufficiale (in inglese) http://www.ianmcewan.com/

 

IAN MC EWANultima modifica: 2007-11-27T15:20:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo